San Benedetto dei Marsi. Sabato 19 agosto alle ore 21,00 a San Benedetto dei Marsi , in piazza della Domus (Largo d’Arpizio) si è tenuta la presentazione del libro di Ernesto Seritti “Il naso della bella addormentata ed altre storie” . L’evento, organizzato dal Gruppo Volontari del Caffè Letterario di San Benedetto dei Marsi, ha visto la partecipazione della scrittrice Emma Pomilio, che ha presentato il libro; della professoressa Annalisa Caivano e Vittoria de Baise voce narrante. Le letture a cura di Paola di Norcia, Luana Trinchini, Paola di Giacomo. E’ stato proiettato in video con “Le bellezze della marsica e della Valle del Giovenco” a cura di Gianluca Calvarese. Ha presentato Valeria de Vincentis. Gli intermezzi musicali del M° Orante Bellanima.

Seritti è nato a S.Benedetto dei Marsi, il 2 settembre 1947 e per ragioni familiari e professionali ha vissuto per molti anni tra Lombardia e Basilicata tornando  con una certa regolarità nel borgo natio. Di studi classici e formazione umanistica si è avvicinato alla narrativa alquanto casualmente. Infatti il primo romanzo ha preso forma in seguito al ritrovamento in un vecchio baule di un diario appartenuto ad un prozio materno,la cui vicenda umana triste ed avventurosa è narrata in “ Le ragazze di Pescolo sorridono a maggio”. L’autore si cimenta nel racconto breve in questa raccolta che prende il nome dal volto di donna che sembra emergere guardando a distanza il sovrapporsi del monte Tino con il Sirente. Trentacinque le storie che colpiscono per l’incipit “ gravido di mistero, per l’ansia del prosieguo che si genera alla lettura per lo stile sobrio ed asciutto, il periodare telegrafico e quasi paratattico, per l’aggettivazione essenziale, colorita ed appropriata, che riflette pienamente il personale modo d’essere e di esprimersi dello scrittore . Ciò che emerge alla fine è un prontuario , un antologia della vita che ricorda seppure in altra forma , quella classica e celebre di Spoon River”.  Monica Virgilio